autori di riferimento

Gli autori citati di seguito sono quelli che hanno maggiormente influenzato la costruzione del metodo che utilizzo in terapia. Le discipline che hanno più direzionato la mia formazione sono psicoanalisi, fenomenologia, sociologia

sigmund freud

Sigmund Freud (1856-1939) è stato un eminente neurologo e psicoanalista austriaco, noto per aver introdotto concetti rivoluzionari nel campo della psicologia. La sua teoria dell’inconscio ha gettato le basi per una comprensione più profonda dei processi mentali nascosti che influenzano il comportamento umano. Freud ha sviluppato l’idea che gran parte della nostra mente operi al di fuori della nostra consapevolezza, influenzando le nostre emozioni, le decisioni e i desideri.

Uno dei suoi contributi più riconosciuti è la teoria dei meccanismi di difesa, che spiega come l’individuo affronta le emozioni e i conflitti interni attraverso strategie inconsce volte a proteggere l’equilibrio psicologico. Inoltre, la sua teoria dello sviluppo psicosessuale ha gettato luce sul ruolo fondamentale delle esperienze infantili nella formazione della personalità. Freud ha anche introdotto il concetto di transfert, evidenziando come i pazienti spesso proiettino sentimenti e dinamiche passate sul loro terapeuta.

L’analisi dei sogni è un altro pilastro dell’approccio freudiano. Egli credeva che i sogni fossero la via reale per accedere all’inconscio e ha sviluppato tecniche per interpretarli, rivelando desideri e conflitti celati. Nonostante le critiche e le evoluzioni del campo della psicologia, il lavoro di Freud ha avuto un’impronta indelebile sulla comprensione della mente umana e ha contribuito a plasmare il panorama psicologico moderno.

Henri Bergson

Henry Bergson (1859-1941), filosofo francese, ha influenzato la psicologia tramite il concetto di “durata”, che sottolinea il tempo come flusso continuo anziché sequenza di momenti separati. Questo concetto ha plasmato la psicologia dell’esperienza, valorizzando la percezione soggettiva del tempo e l’intuizione. Bergson ha contribuito alla fenomenologia, centrata sull’analisi diretta dell’esperienza individuale.La sua teoria dell’evoluzione creatrice ha impatto sulla psicologia della creatività, esplorando i processi mentali dell’innovazione. Inoltre, la sua visione ha influenzato la psicologia dell’arte, considerando l’arte riflesso dell’esperienza umana e del flusso temporale.Bergson ha lasciato un’eredità nella psicologia, arricchendo la comprensione dell’interiorità umana, dell’esperienza soggettiva e dei processi creativi, oltre a sostenere una prospettiva più profonda sull’analisi dell’arte e dell’estetica.

Jacques Lacan

Jacques Lacan (1901-1981), psicoanalista francese, ha influenzato profondamente il campo psicologico attraverso il suo approccio innovativo alla psicoanalisi. Ha introdotto concetti come il “linguaggio simbolico” e il “reo dell’Altro”, sottolineando il ruolo cruciale del linguaggio nella formazione dell’identità e nella comunicazione. La sua teoria dello “specchio” ha evidenziato il processo attraverso cui i bambini sviluppano un’immagine di sé.La “psicoanalisi del linguaggio” di Lacan ha contribuito alla comprensione di come i processi mentali siano modellati dal simbolismo linguistico. La nozione di “Desiderio” come motore delle azioni umane è centrale nelle sue teorie. Il suo concetto di “Io” come costruzione simbolica ha influito sulla psicologia dell’identità e sullo studio dell’io psicologico. Inoltre, la sua visione del “simbolico”, del “reale” e dell'”immaginario” ha ampliato la comprensione dell’esperienza umana.

Michel Foucault

Michel Foucault (1926-1984), filosofo francese, ha avuto un’impatto duraturo sul pensiero contemporaneo. Le sue analisi del potere e della conoscenza hanno influenzato la psicologia sociale e politica. Ha introdotto il concetto di “archeologia del sapere”, esplorando come le strutture di conoscenza influenzino le dinamiche sociali. La sua teoria della “biopolitica” ha contribuito a comprendere il controllo sociale attraverso l’amministrazione della vita e della salute. Foucault ha rivelato come le istituzioni modellino l’identità, come nel suo studio delle istituzioni psichiatriche. La sua critica alle normalità sociali ha alimentato il campo della psicologia critica che esamina il potere nei contesti psicologici.

Gregory Bateson

Gregory Bateson (1904-1980), antropologo, sociologo e teorico dei sistemi, ha offerto contributi significativi alla comprensione delle interazioni umane e dell’ecologia della mente. La sua teoria della “doppia legatura” ha rivelato come le comunicazioni complesse possano portare a confusione e disfunzioni. Attraverso il concetto di “meta-comunicazione” ha esplorato come i segnali comunicativi influenzino il contesto. La sua ricerca sull’apprendimento e la cognizione negli animali, compreso il progetto “Dolphin Communication”, ha gettato le basi per l’approccio sistemico nella psicologia. La sua influenza si riflette nelle teorie della comunicazione, della terapia familiare e dell’ecologia mentale.